Under 19 Femminile  Marzo 2014
L'Under 19 Femminile raggiunge l'INTERZONA
    
Under 19 Femm - 2013-14

______________________________________________________________________________________

Impresa del gruppo under 19 femminile della GMV Ghezzano che conquista l’accesso alla fase interzona del proprio campionato, segnando un traguardo storico per la società del presidente Carlo Bulleri. È infatti il primo gruppo giovanile del basket in rosa ad accedere ad una fase successiva dei campionati regionali, a coronamento di un ciclo di lavoro sul settore giovanile che sta producendo risultati di qualità, tangibili anche nella prima squadra, in cui le under hanno ormai un ruolo fondamentale.
Il campionato under 19 (riservato alle nate dal 1995 in su) è stato affrontato da coach Cinzia Piazza, assistita da Simona Giglio Tos, come una scommessa, proprio per dare continuità al lavoro sulle più giovani: la squadra infatti è composta da una sola 1995 (I. Brunetti), cinque 1996 (Benvenuti, Ferri, Ricci, Silvi, Viale), una 1997 (A. Brunetti) e poi dalle più giovani nate nel 1998 (Barbuti e Bernardi) e attingendo fino alle 1999 del gruppo under 15 (Benedettini, Bigongiali, Capogrosso, Ceccanti, Paolicchi).
La formula del campionato prevedeva una fase regolare a 7 squadre, le prime 3 delle quali si sarebbero poi affrontate per giocarsi i due posti di accesso all’interzona. La squadra di Piazza si comporta già benissimo nelle dieci giornate della prima fase, perdendo solo tre partite, due contro l’inarrivabile Le Mura Lucca, una contro la Florence Firenze, classificandosi inaspettatamente al secondo posto, in virtù della migliore differenza canestri proprio con le gigliate.
La GMV accede quindi alla seconda fase con Lucca e Firenze; le ‘cugine’ del Le Mura si confermano squadra di caratura superiore, vincono entrambi gli incontri sia con le biancoverdi che con Firenze e si guadagnano l’interzona con largo anticipo. Il secondo posto disponibile diventa quindi una questione tra Ghezzano e Firenze: queste ultime firmano l’exploit del PalaSartori vincendo in trasferta 59-56 e la GMV si presenta a Firenze con il difficile compito non solo di vincere ma di ribaltare la differenza canestri. Ma il carattere non fa certo difetto a Brunetti e compagne, che scendono in campo con grandissima intensità e dominano il match, conducendo dal primo minuto al quarantesimo e toccando un vantaggio massimo di +11, per chiudere 66-59, sette punti di margine che valgono il +4 in differenza canestri e soprattutto uno storico e più che inaspettato passaggio del turno.
Adesso la truppa di coach Piazza è attesa da un concentramento di tre giorni a Cesenatico (1-3 aprile) che le vedrà opposte ad altre tre squadre, ovvero Geas Sesto San Giovanni, probabilmente Mercede Alghero e la vincente dello spareggio tra La Spezia e Genova. Un girone a dir poco proibitivo, soprattutto per la presenza della corazzata Geas (una delle più forti candidate alla vittoria finale), ma che servirà certamente alle ragazze della GMV per fare esperienza e confrontarsi con realtà di grande prestigio a livello nazionale.
Un grande riconoscimento per tutto lo staff della GMV, tecnici e dirigenti, che grazie anche all’insostituibile supporto dei genitori delle atlete, hanno raggiunto un traguardo impensabile a inizio stagione.