San Giovanni Valdarno 21 gennaio 2018

Serie B Femminile:

Gli infortuni condizionano il risultato

 
  
Serie B Femminile 21/01/2018


    _____________________________________________________________________
Serie B Femminile (21/01/2018)

NAMED N.8 S.G. VALDARNO - GMV BASKET 45-43 (7-17 ; 17-30 ; 30-37)

 
Named n.8 S.G. Valdarno: Baggiani 3, Campagnano, Fiorilli 6, Bidini, Zucconi n.e., Stagi, Nannini 6, Pacini 2, Seghini 4, Frosali 2, Innocenti 20, Puccetti 2, All. Piccioli Franco
 
13/48 da 2 - 2/18 da 3 - 13/20 TL
 
GMV Basket: Benedettini n.e., Silvi, Tessaro 11, Nannozzi 1, Viale 10, Ferri n.e., Collodi 6, Dini n.e., Maffei 10, Mbeng n.e., Conti 5, All. Piazza Cinzia
 
13/38 da 2 - 3/9 da 3 - 8/20 TLù
 
Arbitri: Minnella Enrico di Sovicille (SI) e Zanzarella Cosimo di Siena
 

Le ragazze di coach Piazza perdono di due punti a San Giovanni Val d'Arno dopo aver dominato per 38 minuti sulle avversarie. Una sconfitta immeritata, soprattutto perchè determinata da molti fattori, sicuramente non solo dagli errori delle ragazze del GMV. In partenza già prive di di Mbeng, Benedettini, e Dini, fuori per infortuni di vario genere, e con Vannozzi con un dito fratturato che decide comunque di giocare, le ghezzanine mostrano subito la loro superiorità tecnica che consente loro di portarsi avanti di 13 lunghezze al termine del secondo quarto. Nel terzo tempo, però, inizia piano piano la rimonta avversaria: un atteggiamento eccessivamente aggressivo delle giocatrici della Named mette in serie difficoltà l'attacco delle nostre, e costringe Conti (ultimo pivot di ruolo rimasto in campo) ed uscire per un colpo al costato. A condizionare il gioco anche i molti falli attribuiti alla squadra che, già con poche giocatrici in partenza, perde anche Vannozzi: questa commette infatti il quinto fallo nel quarto tempo. La lucidità va così diminuendo progressivamente, le gambe iniziano a cedere ed i tiri, seppur buoni, non concretizzano aumenti di punteggio. Così le sangiovannine, caricate anche dal loro tifo, riescono a portarsi a più due punti ad un minuto dalla fine, con due canestri da fuori di Fiorilli ed un tiro libero di Innocenti. Pochi secondi dopo il rimbalzo del secondo libero sbagliato da Innocenti, Tessaro subisce un fallo netto che non viene però rilevato dagli arbitri, e che avrebbe consentito, dato il bonus, di tirare due liberi e dare la possiilità di andare ai supplementari. in conclusione, dunque, tanto amaro in bocca per un match in cui bisogna comunque rimproverare al GMV le bassissime percentuali ai liberi (8/20), che sono state senza dubbio uno dei fattori che ha determinato la sconfitta.


_____________________________________________________________________