Livorno 12 novembre 2018

Promozione maschile:

Alla GMV a Livorno basta un quarto...

 
  
Promozione maschile 12/11/2018


    _____________________________________________________________________
Promozione maschile (12/11/2018)

JOLLY ACLI BASKET – GMV BASKET 50-76 (15-17 ; 11-11 ; 7-34 ; 17-14)

Jolly ACLI Basket: Galati n.e., Giovannelli 8, Giancotti 4, Secchi 3, Ulivieri, Lomuscio 7, Giannone 1, Giannini 11, Bacci 4, Cionini 7, Scarlatti 2, Stasi 3.

15/37 das 2 – 2/16 da 3 – 14/19 TL

GMV Basket: Balestrieri 11, Suin 4, Nesti 8, Voncher, Capradossi 5, Bagheri 11, Colle 18, Spagnesi, Santoro, Granieri 15, Traversa 2, Farnesi 2, All. Piazza Cinzia

23/46 da 2 – 7/23 da 3 – 9/14 TL

Arbitri: Giovannelli Riccardo e Cavasin Tommaso di Rosignano (LI)

 

Nella quinta di andata Lunedì 12/11 al PalaCosmelli di Livorno si trovano di fronte i labronici del Jolly e i bianco/verdi della GMV.

I parziali dei primi due quarti rispecchiamo esattamente l’andamento della gara: un sostanziale equilibrio, le percentuali di entrambi le squadre sono  sotto una media accettabile, Vongher e compagni sono contratti, sentono l’importanza della gara, tutta la squadra è irretita dal ritmo blando imposto dalla compagine livornese più “esperta” nel gestire i tempi in attacco e non riesce a sviluppare il proprio gioco. E, all’intervallo lungo, il segnapunti certifica un significativo 26-28.

A rientro dagli spogliatoi c’è una sola squadra in campo: con Granieri  padrone dei rimbalzi (13 in totale) e con Colle implacabile dall’arco dei 6,75 (3/7 da 2 e 4/7 da 3 il suo score), i ragazzi di Piazza danno un vero e proprio scossone alla gara; i livornesi sono frastornati, incapaci di realizzare in attacco e colpiti con veloci contropiede; i ghezzanini invece prendono fiducia: tutto riesce facile, si alzano le percentuali, il gioco è più fluido ma soprattutto più veloce e la conclusione è un perentorio break di  7-34 che di fatto chiude la partita.

La gara non ha più nulla da dire, l’ultimo quarto scorre quasi monotono con i livornesi attenti a non fa lievitare il divario e Piazza a far ruotare l’intera rosa a disposizione che in conclusione porta a referto quattro giocatori in doppia cifra.

Ancora una bella prova di gruppo e soprattutto un risultato importante su un campo sempre difficile ma è d’obbligo una riflessione a freddo: occorre più personalità e più continuità nell’arco dell’intera gara, non è sufficiente un solo quarto per risolvere partite complicate, soprattutto alla luce dei prossimi impegni a cominciare da lunedì 19/11 contro Stagno tra le mura amiche alle 21:30.


_____________________________________________________________________