Livorno 16 febbraio 2019

Promozione maschile:

Pessimo ultimo quarto condanna la GMV Basket

 
  
Promozione maschile 16/02/2019


    _____________________________________________________________________
Promozione maschile (16/02/2019)

NUOVA LONDI ACLI STAGNO – GMV BASKET 67-66 (11-15 ; 19-24 : 13-18 ; 24-9)

Nuova Londi ACLI Stagno: Lorenzetti 2, Bonistalli 9, Maltinti 11, Grassi, Fava 16, Bernini, Bolognini, Galati 4, Montauti 11, Gozzi 10, Maffei 4, All. Puntoni Francesco

19/41 da 2 – 6/20 da 3 – 11/23 TL

GMV Basket: Colle 14, Suin 7, Vongher 6, Capradossi, Granieri 17, Balestrieri 13, Traversa, Farnesi 7, Bolelli 2, All. Piazza Cinzia

23/35 da 2 – 2/19 da 3 – 14/28 TL

Arbitri: Rossetti Samuele di Rosignano (LI) e Sposito Gianmatteo di Livorno

La GMV butta alle ortiche un’occasione veramente irrepetibile di conquistare due punti in trasferta sul campo di Stagno quarta forza del Campionato di Promozione Maschile.

Presentatasi con soli nove giocatori a referto e penalizzata dalle numerose assenze per infortuni, influenze ad impegni di lavoro, Granieri e compagni hanno di fatto dominato per tre quarti dell’incontro portandosi addirittura sul +18 ad inizio dell’ultimo quarto. Poi la rappresentativa ghezzanese, forse convinta del risultato acquisito, ha di fatto smesso di giocare: imprecisione in attacco, scarsa intensità difensiva e qualche rotazione di troppo hanno cambiato l’inerzia della gara. Stagno ha rosicchiato pian piano punti importanti e, a 27’ al termine Ghezzano si è ritrovata con un solo punto di vantaggio.

 A questo punto anche “i grigi” hanno voluto entrare nella cronaca dell’incontro con due decisione a dir poco incomprensibili: prima hanno sanzionato un’infrazione dei 24’ con il cronometro fermo a 10’ dalla sirena (Stagno ha realizzato subito il canestro del vantaggio: +1 per i labronici) e poi a 4’ dalla fine prima convalidando e poi annullando il bel canestro di Traversa su assist di Farnesi sul suono della sirena.

Quel che è successo a fine gara non deve essere un alibi, la partita non doveva si doveva risolvere su sviste degli arbitri, una gara dominata doveva essere portata a casa senza se e senza ma; questo torneo già troppe volte ha dimostrato che i risultati di ogni singola gara devono essere acquisiti sul campo e che niente è scontato; una bella lezione per i bianco/verdi che devono far tesoro di questa esperienza per i prossimi impegni che li attendono.


_____________________________________________________________________