Ghezzano 06 ottobre 2019

Serie D Maschile:

Vittoria sofferta ma meritata

 
       _____________________________________________________________________
Serie D Maschile (06/10/2019)

GMV BASKET – FIDES PALL. LIVORNO: 73-68 (21-13 ; 19-21 ; 15-17 ; 18-17)

GMV Basket: Suin 16, Vongher 8, Cosci n.e., Curci 3, Granieri 6, Balestrieri 9, Azzolini, Davini 14, Farnesi 17, Bini n.e., All. Piazza Cinzia

10/33 da 2 – 9/25 da 3 – 23/40 TL

Fides Pall. Livorno: Bertolini 6, Busoni 14, Botteghi 3, Zecca 2, Buselli 3, Giannetti 10, Mori 16, Storti 7, Pino 2, Lombardo, Cioni n.e., Paolini 5, All. Caverni Emanuele

19/41 da 2 – 4/23 da 3 – 18/31 Tl

Arbitri: Belgodere Giovanni e Galiberti Marco di Firenze

 

Per la seconda giornata del Campionato di serie D, la prima tra le mura amiche, coach Piazza deve rinunciare a ben quattro titolari del roster a causa di infortuni o impegni lavorativi ma può fare affidamento sul rientro dell’esperienza di Vongher in regia.

Nel primo quarto si assiste ad una gara tecnicamente giocata a buoni ritmi dalle due contendenti e alla fine il vantaggio della GMV è legittimato dalla buona prova di Suin (9 punti nel quarto); l’unico rammarico è dato da alcune decisioni non impeccabili dei “signori in grigio” che gravano di tre falli sia Vongher che Balestrieri.

Ma Busoni e compagni non hanno intensione di lasciar vita facile ai bianchi di Ghezzano e, con una difesa aggressiva, cercano di recuperare lo svantaggio contenuto però dalle azzeccate sostituzioni di Curci, prezioso in fase di contenimento, e di Farnesi autore di 12 punti (4/4 dall’arco dei 6,75) nel solo quarto.

Al rientro dalla pausa lunga, la musica non cambia: la Fides aggressiva con una difesa 2-1-2-a tutto campo alternata ad una zona 1-3-1 per mettere in difficoltà i portatori di palla e soprattutto per contenere le conclusioni dalla lunga distanza; ma Vongher e Balestrieri (per lui buona prova in attacco con 8 falli subiti e 7/13 dalla lunetta a fine gara) riescono, anche in questa frazione, a contenere le sfuriate di Mori e Giannetti e, anche se il divario si assottiglia, riescono a mantenere 4 lunghezze di differenza.

Nell’ultimo quarto si assiste ad una vera battaglia in campo con gli uomini di Caverni soffocanti al limite della regolarità su ogni pallone e Granieri (preziosissimo il suo lavoro sotto canestro con 16 rimbalzi e 3 assist) & company a contenere le sfuriate dei blu; a 1’30’’ dalla sirena, 4 punti dividono le due squadre, Bertolini segna dalla distanza, Busoni e Mori sono precisi dalla lunetta ma, prima una “bomba” e poi la freddezza dalla lunetta di Davini chiudono la gara.

Vittoria importante conquistata con la compattezza del gruppo quella di ieri sera; buona la percentuale dalla distanza, appena sufficiente quella dalla media ma ancora troppe palle perse (18) contro quelle recuperate (9) e soprattutto le conclusioni dalla lunetta a cronometro fermo le cose sulle quali i ghezzanesi devono migliorare.  


_____________________________________________________________________